SERVIZI ACQUEDOTTO

MAPPATURA DELLA RETE E RICERCA PERDITE
Un nuovo servizio innovativo per le Amministrazioni Comunali ed i privati proposto dalla nostra azienda è rappresentato senza dubbio dalla mappatura, pulizia e ricerca perdite della rete di acquedotto.
Con costi contenuti e, soprattutto, con tempi d’intervento realmente veloci è possibile mappare l’esatto percorso delle condotte di acquedotto e, ancora più importante, verificarne le perdite. I vantaggi riconducibili a tali interventi possono essere facilmente compresi avendo la possibilità di effettuare interventi mirati per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle condotte ed inoltre è possibile evitare inutili e pericolose dispersioni di acque nell’ambiente circostante al fine di ottimizzare tutti i servizi municipali.

Mappatura della rete

La tracciatura della rete è eseguita mediante trasmettitore digitale a due frequenze che, posto a contatto con una parte scoperta della condotta da rilevare (saracinesca, idrante, tubo, ecc.) invia un segnale elettrico al ricevitore analogico in possesso del tecnico incaricato che permette l’individuazione della tubazione e la profondità di posa. Tale metodo è applicabile anche per tutti i servizi in opera nel sottosuolo come cavi elettrici, gasdotti, ecc.
I tratti riscontrati sono evidenziati direttamente sul terreno e, su richiesta, possono venire rilevati ed inseriti nelle planimetrie in possesso del committente.

Ricerca perdite

La ricerca di eventuali perdite viene solitamente effettuata tramite correlatore computerizzato capace di segnalare possibili punti di fuga con un’ottima precisione su grandi distanze, la localizzazione esatta delle perdite viene poi stabilita mediante geofono. Queste operazioni, ove possibile, sono da effettuarsi in ore in cui non vi siano disturbi acustici e fisici esterni, meglio se in ore notturne.
Qualora i disturbi esterni siano costanti e tali da richiedere un ulteriore controllo, si può procedere all’esame della condotta con un misuratore di portata ad ultrasuoni che rileva tramite impulsi acustici la portata dei tubi in più punti; nel caso in cui si presentino valori discordanti sarà possibile localizzare eventuali perdite della rete.

RISANAMENTI NON DISTRUTTIVI

Risanamenti strutturali
Sfruttando la grande esperienza acquisita in questi lavori, la profonda conoscenza dei materiali e la continua ricerca nel campo delle tecniche applicative, CESA utilizza RELINING: il metodo di risanamento e riabilitazione di condotte interrate più versatile e sicuro attualmente utilizzato, per via della sua grande adattabilità ad ogni tipo e forma di condotta, la sua estrema velocità e semplicità di messa in opera e soprattutto per la sua garanzia applicativa e di durata. Il processo RELINING è studiato per il recupero e la riabilitazione di tubazioni interrate esistenti quali fognature civili ed industriali, pluviali, camini, colonne di scarico bagni e relative braghe, senza effettuare scavi.

relining
Il rivestimento RELINING può essere applicato in condotte aventi contorno bagnato equivalente ad un diametro da 22 a 2300 mm e lunghezze fino a 300 ­ 400 metri, in un’unica soluzione. Queste soluzioni sono adatte, in particolare modo, al risanamento di pluviali, camini, colonne di scarico dei bagni e relative braghe, posti all’interno della muratura di fabbricati, ma anche a tubazioni che trasportano liquidi in pressione. Il procedimento di formazione del nuovo tubo in opera, segue le specifiche indicate nelle norme statunitensi ASTM F­1216. Il risanamento viene effettuato con l’utilizzo di una guaina in feltro poliestere rivestita esternamente da una pellicola impermeabile ed impregnata di resina termoindurente poliestere o epossidica. Il suo inserimento è effettuato in un tubo di inversione posto in corrispondenza di un’estremità della condotta. La discesa nella tubazione è assicurata dalla immissione di acqua a battente costante che garantisce la spinta necessaria a rovesciare la calza e a farla avanzare lungo il tratto da risanare. La guaina, spinta da questa pressione, aderisce perfettamente alle pareti interne, ne ricopre il profilo e percorre la lunghezza prefissata. In tal modo vengono sigillate le fessurazioni presenti e ricostruite le superfici, anche se molto danneggiate. Completato l’inserimento del nuovo rivestimento, la resina viene fatta polimerizzare riscaldando a circa 80° l’acqua impiegata per l’inversione. Il riscaldamento è realizzato utilizzando caldaie di adeguata potenza ed un sistema pompante. Dopo la polimerizzazione si procede alla finitura delle estremità, con idonei prodotti a base di resine e cementi speciali, ed alla riapertura delle diramazioni laterali mediante frese robotizzate teleguidate. Il risanamento di condotte eseguito con RELINING è garantito da una polizza assicurativa decennale, la cui sottoscrizione avviene dopo il regolare collaudo e ha come beneficio diretto il cliente finale.

Fasi di applicazione RELINING

FASE 1:
Inversione guaina

FASE 2:
Avanzamento guaina

FASE 3:
Catalisi

ISPEZIONI TELEVISIVE

COME SI REALIZZANO
Ispezione RobotIl nostro impianto televisivo a circuito chiuso è composto da diversi carri filoguidati su cui sono applicate telecamere a colori. Durante l’ispezione l’unità mobile di comando è in grado di indirizzare i movimenti della telecamera ed un monitor permette di vedere in diretta ciò che si presenta nella condotta, evidenziando nella parte inferiore dello schermo la lunghezza in cm, i metri percorsi e la pendenza della tubazione misurata dal carro. Il computer elabora poi il tracciato grafico utilizzando uno speciale programma che consente di tracciare una mappa del percorso ispezionato evidenziando i punti di maggior interesse.

Tutta l’attrezzatura è allestita sui nostri furgoni che costituiscono le unità mobili d’intervento. I dati raccolti sono rielaborati in documenti grafici e visivi che consentono la creazione di una vera e propria Banca Dati, concretamente utilizzabile, per la gestione globale delle reti sotterranee:

  • Relazione Finale che indica in modo dettagliato il risultato dell’ispezione con allegate fotografie a colori dei punti rilevanti
  • Studio altimetrico della rete ispezionata con indicazione del numero dei pozzetti e dei punti particolari
  • Inserimento sulla rete informatica dell’Utente
  • Fornitura di tracciato dati dell’intera Ispezione Televisiva contenente tutti i dati rilevati. Nel caso l’Ente sia fornito di un programma per gestione della rete fognaria possiamo inserire tutti i dati ricavati in modo da poterli utilizzare per una gestione globale della rete.
  • DVD con dati ed immagini ad Alta Definizione.

VIDEO

I video che vedrete on line sono puramente esemplificativi del lavoro che facciamo e hanno una
definizione inferiore all’originale.

 CONDOTTA AMMALORATA
CondottaAmmalorata
           COLLAUDO VISIVO
CollaudoVisivo
       CONDOTTA RISANATA
CondottaRisanata

ISPEZIONE E PULIZIA

Avendo un punto di accesso alla tubazione di acquedotto é possibile effettuare l’ispezione televisiva della condotta in esercizio al fine di verificarne l’affidabilità strutturale e il corretto funzionamento.
La nostra ispezione permette di rilevare:

  • Dimensione e caratteristiche della tubazione
  • Stato dei tubi e dissesti assiali
  • Perdite, lesioni o corrosioni nella condotta che sono causa di cedimenti e rotture della sede stradale
  • Individuazione degli allacciamenti con altre condotte e con privati
  • Sedimenti e incrostazioni che possono ostruire la condotta

Pulizia

Nel caso in cui i tubi siano semplicemente otturati é possibile effettuare la pulizia mediante l’uso di un procedimento idromeccanico che permette la radicale rimozione di scaglie, incrostazioni e sabbia che possono trovarsi all’interno delle condotte riducendone la portata.

Pulizia

Il trattamento può essere effettuato su tubazioni anche fortemente ostruite, che abbiano un diametro compreso fra 40 mm e 1000 mm.
Non esistono praticamente limiti alla lunghezza della tubazione da trattare, al contrario di quanto si verifica per altri metodi di pulitura. Tubazioni fortemente incrostate, lunghe anche chilometri, possono essere riportate ai valori primitivi di sezione interna senza alcuna necessità di ricorrere a sezionamenti intermedi.
Questo sistema é in grado di superare curve r = 1,5 D, qualsiasi dislivello, accessori quali valvole, porte d’ispezione, ecc.

RISANAMENTO CAMERETTE

Nel caso in cui il risanamento preveda non solo il recupero delle condotte, ma anche quello delle camerette, CESA è in grado di completare l’opera di riqualificazione fognaria grazie a questo nuovo tipo d’intervento.
Il rivestimento del manufatto è eseguito a spruzzo di cemento (sistema Perma-Cast) utilizzando il prodotto MS10000 (cemento impermeabilizzante a rapido indurimento) applicato sulle pareti della cameretta con l’ausilio di un apposito ugello con testa rotante ad alta velocità, fino a raggiungere uno spessore che può variare da 2 a 5 cm. secondo le richieste. Tale prodotto può essere poi lasciato grezzo, o rivestito con la resina COR+GARD che ne migliora la superficie e la scorrevolezza dei liquidi.

Camerette

Altro sistema di impermeabilizzazione consiste nel posizionare all’interno del manufatto una guaina in feltro poliestere, confezionata appositamente in pezzo unico, impregnata di resina termoindurente.

Facendo polimerizzare la resina si ottiene un rivestimento uniforme di fondo e pareti, in un unico pezzo. Praticamente si costruisce una nuova cameretta in resina all’interno di quella esistente, che diventerà così solo un contenitore a protezione del nuovo pozzetto.
Questi due differenti sistemi sono completamente indipendenti l’uno dall’altro e sono scelti in base all’entità ed alle caratteristiche del lavoro da svolgere, pur presentando identiche garanzie di assoluta impermeabilità, ottima adattabilità ad ogni forma e dimensione, perfetta compatibilità con i liquidi trasportati, ed un’eccezionale rapidità d’esecuzione.
Il risanamento eseguito con i nostri sistemi è garantito dieci anni per il rivestimento integro non sottoposto a sollecitazioni esterne che superino le caratteristiche minime richieste o a rotture meccaniche eseguite senza la dovuta perizia.

RISANAMENTI PUNTUALI

Qualora il danno risulti essere localizzato in uno o pochi tratti, la scelta di un rivestimento integrale della condotta potrebbe risultare antieconomica; occorre quindi pensare ad un tipo di risanamento puntuale che ripristini la condotta solo laddove la funzionalità è stata compromessa.

In queste condizioni il nostro sistema No-Dig permette in modo semplice la riparazione locale di ogni tipo di tubazione dal 100 fino al 900 mm. Utilizzando il principio di “riparare dall’interno” il sistema No-Dig utilizza quale materiale di rivestimento una guaina di acciaio inossidabile spalmata di colla epossidica e immessa nella canalizzazione per mezzo di un tubo ad espansionechiamato packer posizionato con l’ausilio della telecamera. Si crea così in pochi istanti un giunto d’acciaio che risana il tratto danneggiato rinforzandone le proprietà statiche non riducendone la portata. La duttilità della resina, capace di sigillare fessure microscopiche, si unisce alla notevole robustezza dell’acciaio che la protegge e ne esalta la resistenza. Dopo l’aggancio il packer può essere rimosso immediatamente, liberando la condotta. Il sistema No-Dig, infatti, a differenza dei sistemi tradizionali non distruttivi, non necessita del by-pass e permette così l’esercizio della fognatura anche durante la riparazione, che avviene in modo estremamente rapido.

Tutta la fase di risanamento con il sistema No-Dig è relazionata su cassetta VHS e supporto cartaceo\fotografico che viene consegnata alla Committenza a garanzia dell’avvenuto ripristino.

RISANAMENTI STRUTTURALI

Sfruttando la grande esperienza acquisita in questi lavori, la profonda conoscenza dei materiali e la continua ricerca nel campo delle tecniche applicative, CESA utilizza RELINING: il metodo di risanamento e riabilitazione di condotte interrate più versatile e sicuro attualmente utilizzato, per via della sua grande adattabilità ad ogni tipo e forma di condotta, la sua estrema velocità e semplicità di messa in opera e soprattutto per la sua garanzia applicativa e di durata.

Il processo RELINING è studiato per il recupero e la riabilitazione di tubazioni interrate esistenti quali fognature civili ed industriali, pluviali, camini, colonne di scarico bagni e relative braghe, senza effettuare scavi.

Il rivestimento RELINING può essere applicato in condotte aventi contorno bagnato equivalente ad un diametro da 22 a 2300 mm e lunghezze fino a 300 – 400 metri, in un’unica soluzione. Queste soluzioni sono adatte, in particolare modo, al risanamento di pluviali, camini, colonne di scarico dei bagni e relative braghe, posti all’interno della muratura di fabbricati, ma anche a tubazioni che trasportano liquidi in pressione. Il procedimento di formazione del nuovo tubo in opera, segue le specifiche indicate nelle norme statunitensi ASTM F-1216.

Il risanamento viene effettuato con l’utilizzo di una guaina in feltro poliestere rivestita esternamente da una pellicola impermeabile ed impregnata di resina termoindurente poliestere o epossidica. Il suo inserimento è effettuato in un tubo di inversione posto in corrispondenza di un’estremità della condotta.
La discesa nella tubazione è assicurata dalla immissione di acqua a battente costante che garantisce la spinta necessaria a rovesciare la calza e a farla avanzare lungo il tratto da risanare.
La guaina, spinta da questa pressione, aderisce perfettamente alle pareti interne, ne ricopre il profilo e percorre la lunghezza prefissata. In tal modo vengono sigillate le fessurazioni presenti e ricostruite le superfici, anche se molto danneggiate. Completato l’inserimento del nuovo rivestimento, la resina viene fatta polimerizzare riscaldando a circa 80° l’acqua impiegata per l’inversione. Il riscaldamento è realizzato utilizzando caldaie di adeguata potenza ed un sistema pompante. Dopo la polimerizzazione si procede alla finitura delle estremità, con idonei prodotti a base di resine e cementi speciali, ed alla riapertura delle diramazioni laterali mediante frese robotizzate teleguidate.
Il risanamento di condotte eseguito con RELINING è garantito da una polizza assicurativa decennale emessa da una primaria compagnia.

DOVE SI APPLICANO

L’ispezione televisiva al servizio del collaudo
In fase di collaudo l’ispezione televisiva computerizzata costituisce un servizio realmente innovativo. Con un costo minimo rispetto all’importo dell’appalto il nostro intervento permette di verificare in modo molto preciso:
La corretta posa delle tubazioni

  • l’integrità strutturale della condotta
  • l’assenza di contropendenze
  • lo stato dei giunti all’interno di tubazioni di qualsiasi materiale e dimensione.

Questo tipo di intervento integra il collaudo statico ed idraulico, assicurando il funzionamento futuro del collettore.

L’ispezione di collettori fognari in esercizio
L’ispezione ha lo scopo di verificare l’affidabilità strutturale e il
funzionamento della condotta in esercizio.
La nostra ispezione permette di rilevare:

  • Dimensione e caratteristiche della tubazione
  • Pendenza e altimetria
  • Stato dei giunti e dissesti assiali
  • Perdite, lesioni o corrosioni che sono causa di inquinamento del terreno circostante e anche di cedimenti e rotture della sede stradale
  • Individuazione degli allacciamenti con altre condotte, con scarichi civili e industriali
  • Innesti effettuati in modo erroneo o innesti abusivi che sovraccaricano la condotta
  • Sedimenti e radici
  • Infiltrazioni d’acqua

L’ispezione televisiva dei pluviali e dei camini
Si tratta di un altro innovativo servizio offerto dalla nostra azienda.
Mediante una sonda a raggi infrarossi, capace di ispezionare condotte a partire dal diametro 2,5 cm., è possibile verificare le condizioni di esercizio delle canne fumarie e dei pluviali quando si trovino incassati nei muri. Tramite la videoispezione è possibile determinare il miglior tipo d’intervento per il risanamento, anche senza scavo, della condotta qualora se ne renda necessario, garantendo la tutela dell’edificio e la tranquillità dei residenti. Questo tipo di intervento permette di conservare
le caratteristiche estetiche degli edifici sia civili sia industriali, impedendo di intaccarne in modo irrazionale le facciate e le caratteristiche costruttive che, specie nei centri storici e nei condomini, sono causa di notevoli disagi.

COME SI REALIZZANO?

Il nostro impianto televisivo a circuito chiuso è composto da diversi carri filoguidati su cui sono applicate telecamere a colori. Durante l’ispezione l’unità mobile di comando è in grado di indirizzare i movimenti della telecamera ed un monitor permette di vedere in diretta ciò che si presenta nella condotta, evidenziando nella parte inferiore dello schermo la lunghezza in cm, i metri percorsi e la pendenza della tubazione misurata dal carro.

Il computer elabora poi il tracciato grafico utilizzando il nostro software PIGIT, uno speciale programma che consente di tracciare una mappa del percorso ispezionato evidenziando i punti di maggior interesse. Tutta l’attrezzatura è allestita sui nostri furgoni che costituiscono le unità mobili d’intervento.
I dati raccolti sono rielaborati in documenti grafici e visivi che consentono la creazione di una vera e propria Banca Dati, concretamente utilizzabile, per la gestione globale delle reti sotterranee:

  • Cassetta VHS con didascalia esplicative sullo stato di conservazione della condotta
  • Relazione Finale che indica in modo dettagliato il risultato dell’ispezione con allegate fotografie a colori dei punti rilevanti
  • Studio altimetrico della rete ispezionata con indicazione del numero dei pozzetti e dei punti particolari
  • Inserimento sulla rete informatica dell’Utente
  • Fornitura di tracciato dati su floppy-disk dell’intera Ispezione Televisiva contenente tutti i dati rilevati. Nel caso l’Ente sia fornito di un programma per gestione della rete fognaria possiamo inserire tutti i dati ricavati in modo da poterli utilizzare per una gestione globale della rete.
  • CD-ROM con immagini ad alta definizione

SCANNERIZZAZIONE DIGITALE

Da oggi i nostri sistemi di videoispezione permettono di affiancare alle semplici riprese video la scannerizzazione ovvero l’acquisizione digitale e l’elaborazione automatica di ogni dato rilevabile nella condotta.

La nostra strumentazione consente di operare all’interno di ogni tubazione e trasforma il risultato dell’ispezione in una vera e propria diagnosi computerizzata dello stato di fatto.

Il collaudo visivo diventa un’analisi puntuale della struttura delle condotte e costituisce l’indispensabile complemento al collaudo statico e al collaudo idraulico fornendo l’unica garanzia certa al funzionamento futuro del collettore.

I risultati della scannerizzazione sono rielaborati in un Rapporto di Ispezione sullo stato della condotta: non un semplice documento cartaceo con filmati allegati, ma un vero e proprio programma eseguibile, contenente tutte le immagini e i dati raccolti. Queste informazioni rimangono a disposizione del cliente, che potrà elaborarle, svilupparle e riadattarle per soddisfare direttamente qualsiasi esigenza di ricerca, presentazione e progettazione.

Azienda

CESA S.r.l. è parte di un gruppo d’aziende fondato nel 1960 e sviluppatosi nel campo dell’edilizia stradale. Fin dal 1985 si è inoltre collocata con successo nel settore dei servizi agli Enti Pubblici e all’industria nell’ambito delle ispezioni televisive computerizzate e ripristini senza scavo di qualsiasi tipo di condotta, allo scopo di agevolare il lavoro di tutti quelli che sono interessati ad operare in un’ottica di ripristino senza disagi delle condotte esistenti, ma anche di collaudo di quelle appena poste in opera.

Utilizziamo un sistema di telecamere robotizzate che sono in grado non solo di visualizzarne l’interno delle condotte per verificarne il funzionamento ma anche di operare direttamente per il loro ripristino. Tale tecnologia si adatta ad ogni tipo di tubazione sia in fase di collaudo che dopo anni d’esercizio e puó trovare molteplici applicazioni tra cui interventi di monitoraggio, mappatura delle condotte, nonché risanamenti non distruttivi per risolvere sia danni localizzati che malfunzionamenti piú estesi.

Attività aziendali

CESA

Divisione Ispezioni televisive
Ispezioni televisive per il collaudo ed il risanamento senza scavo di condotte sotterranee

Divisione Manufatti
Produzioni in serie di piccoli manufatti in cemento per edilizia stradale, civile e ferroviaria

TUBITALIA

Produzione in serie di tubi e manufatti per condotte fognarie www.tubitalia.it

Il gruppo si occupa anche di:

  • Progettazione, installazione e manutenzione di impianti di depurazione civili e industriali.
  • Gestione immobiliare di terreni e fabbricati.

  • Valorizzazione terreni agricoli.